Start Cup Lazio 2017: i finalisti

 Conosciamo i finalisti della Start Cup Lazio 2017 che il prossimo 23 ottobre, presso la Sala Tevere della Regione Lazio, si sfideranno a colpi di pitch per aggiudicarsi il primo premio di questa edizione.

 

Proponente

Progetto

Descrizione

Danilo Guarino

AMS – Advanced Manufacturing Systems (LETTOFLUIDO)

Macchine innovative a letto fluido dedicate alla finitura di componenti funzionali prodotti per Additive Layer Manufacturing (ALM) in lega metallica e destinati ai settore dell’aerospazio, medicale, elettronica di consumo, automotive…

Francesca Casini

FROZEN GEOLAB

Apparecchiatura avanzata per l’ottimizzazione degli interventi di congelamento artificiale del terreno (AGS), per una migliore caratterizzazione geotecnica e una migliore progettazione ed esecuzione dei lavori. Cella triassiale che consente di effettuare prove avanzate in laboratorio su campioni di terreno congelato estratti tramite carotaggi.

Alessandro Soluri

Imagensys (DISPOSITIVI ONCOLOGIA)

Dispositivi scintigrafici innovativi, per la diagnosi e localizzazione di tumori.

Gamma camere portatile completamente funzionante (come uno smartphone) e

nuovo innovativo modello di probe scintigrafico, in grado di indirizzare il chirurgo sulle lesioni in tempi estremamente ridotti.

Paolo Molinara

HAITEKU

Community di tecnici specializzati a domicilio e centri riparazione tramite un BOT per la risoluzione di problemi legati all’utilizzo di tecnologia.

Servizio gestito da un sistema di machine

learning che, attraverso Haiteku-Bot sulla pagina Facebook e su Telegram riesce a indirizzare le richieste verso i tecnici e centri tecnici disponibili per una data zona per un dato giorno ed orario con le

competenze richieste dall'intervento.

Silvia Di Angeloantonio

HoMoLoG (STEMLAB)

Produzione di nuovi modelli di tessuti biologici basati su cellule staminali umane riprogrammate da pazienti (iPSC). tali sistemi serviranno per la ricerca di base e traslazionale, per studiare malattie umane, per testare i nuovi composti farmaceutici. Produzione di organoidi (mini-organi) che rappresentano modelli di malattie umane, costituiti da cellule umane, che siano caratterizzati funzionalmente e che possano sostituire l'uso di modelli animali.

Nicola Vaino

iM

Servizio PET costituito da un gruppo di applicazioni in grado di comporre una linea di assistenza in ambito veterinario. In particolare, erogazione di servizi veterinari smart tramite applicazione al fine di consentire assistenza agli utenti nel momento del bisogno, in cui il proprio animale necessita attenzioni e prime valutazioni. Un servizio innovativo di pre-diagnostica basato sullo sviluppo di una Intelligenza Artificiale Veterinaria e informazione, volto alla sensibilizzazione dell’utente; ponendosi tra esso e lo specialista veterinario.

Andrea Calcaterra

NANOGRAPHARM (NANOMATERIALI x FARMA)

Ingegnerizzazione di nanovettori a base di derivati del grafene opportunamente funzionalizzati con dei gruppi orientanti, che sono in grado caricare, veicolare e rilasciare il farmaco antitumorale, anche già in commercio, selettivamente nell’organo bersaglio.

Francesco Zola

SAT GUARDIAN

Occhio elettronico per il monitoraggio e la salvaguardia del pianeta Terra. Un motore di Intelligenza Artificiale in grado di estrarre informazioni da immagini del pianeta per offrire un servizio di analisi automatica che evidenzi e valutare cambiamenti e fenomeni terrestri in atto, per cogliere elementi precursori di eventuali disastri ambientali.

Ilaria Giannetti

SIXXIFactory

start-up innovativa a vocazione sociale”, è la commercializzazione on-line di un

catalogo di giochi di costruzioni (SIXXIGames), innovativi e scientifici, da autoprodurre o prodotti “on

demand”.  Attività chiave di SIXXIFactory sono: la SIXXIelibrary, la libreria digitale di modelli-gioco (50 modelli); la disponibilità dei canali educational per eseguire nuovi test sul gioco (attivando un processo di “continual improvement” del prodotto) e una sua prima promozione.

Diego Ruggeri

WINKY (LATTONERIA)

Sistema di monitoraggio locale per strutture in legno alimentato da fonte rinnovabile mediante celle fotovoltaiche integrate architettonicamente. Grazie alla tecnologia del fotovoltaico (DSC/PSC) CHOSE, quest’ultimo viene stampato su elementi di lattoneria, trasformando scossaline, soglie, copertine, zoccolature, da elementi “passivi” ad elementi “attivi” di protezione e monitoraggio locale del tasso di umidità e temperatura di elementi lignei.

 

AllegatoDimensione
AMS - Scheda stampa.doc53.5 KB
Frozen.doc54 KB
HAITEKU_scheda_stampa.pdf114.91 KB
Im AISVET.doc51.5 KB
Scheda stampa_Nanographarm.doc51 KB
scheda_stampa_Imagensys.doc54.5 KB
scheda_stampa_Lamellazione-Winky.doc53.5 KB
scheda_stampaHoMoLoG.doc56 KB
SatGuardian_scheda stampa.doc52 KB
SIXXI_scheda_stampa(1).doc50 KB