Brevetti +2, l’incentivo per valorizzare i brevetti più attuali e i progetti più qualificati che derivano dai risultati della ricerca pubblica e privata.
 



 

Sono operativi i nuovi incentivi del Governo per la brevettazione e la valorizzazione economica dei brevetti. La misura, varata dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito del “pacchetto innovazione”, è gestita da Invitalia e da Fondazione Valore Italia.



Proprietà industriale: al via le agevolazioni destinate al supporto alla registrazione dei marchi a livello comunitario ed internazionale.

Bando pubblicato in Gu, domande a partire dal 4 settembre 2012



"Se nella tradizione le università dovevano sviluppare nuovo sapere (ricerca) e formare con la cultura le nuove generazioni (istruzione superiore), da circa dieci anni in Italia si è iniziato a considerare importante che le università si dotino anche di strutture, personale, strategie, strumenti per valorizzare i propri laureati (placemen



Ottava edizione per il Premio Bernardo Nobile, il riconoscimento annuale che premia tesi di laurea o di dottorato provenienti da università italiane, che abbiano dato risalto all’uso dei brevetti come fonte di documentazione. La partecipazione al Premio Nobile è riservata a quanti abbiano conseguito, da non più di due anni dalla scadenza del bando, la laurea specialistica o di vecchio ordinamento oppure il titolo di dottore di ricerca presso un’università italiana, senza limitazioni di età o cittadinanza.



Il Ministero dello Sviluppo Economico, al fine di rendere maggiormente fruibili le informazioni, ha redatto un database contenente l’elenco dei marchi di qualità dei servizi, classificati secondo vari criteri sui servizi di riferimento:



Queste, nello specifico, le due iniziative, che dispongono di un finanziamento complessivo di 40 milioni di euro: